Categorie
Blog

Le specificità del dattero saudita

Phoenix dactylifera, questo il nome botanico dell’albero di Palma, varietà diffusa specialmente nelle aree tropicali del globo, appartiene alla famiglia delle Palmaceae: 

si tratta di una pianta dall’altezza variabile, che può arrivare fino a 30 metri e produrre in media fino a 50 chili di datteri l’anno.

In Europa non sono noti i datteri che crescono nelle oasi dell’Arabia Saudita, dove sono presenti milioni di palme. Essi sono tra i più deliziosi e pregiati al mondo, grazie alle ottime condizioni climatiche durante tutte le stagioni dell’anno.

Il
Paese può vantare una vera e propria ricchezza naturale, viste le numerose varietà di dattero presenti sul
territorio: 

più di 350, caratterizzate da qualità
organolettiche estremamente variegate, di dolcezza,
consistenza, colore e sapore. 

La Mission di Sapori del Deserto è quella di fare “incontrare i
gusti”, facendo conoscere le varietà più pregiate di datteri
al mercato occidentale, con l’idea di abbinare ad un buon caffè il gusto dolce del frutto del deserto.

Grazie infatti alla conoscenza del territorio della penisola araba e dei migliori produttori locali sauditi, possiamo assicurare standard di qualità assai elevati e sempre costanti. 

La nostra azienda di import-export ha iniziato a commercializzare i datteri dell’Arabia Saudita, con l’obiettivo di avvicinare le differenti culture attraverso i sapori e le prelibatezze del deserto.

Inizialmente i datteri erano presenti sulle tavole dei paesi occidentali quasi esclusivamente in occasione delle festività natalizie; con iltempo sono stati apprezzati durante tutto l’arco dell’anno, diventando parte integrante della loro alimentazione.

La popolarità dei datteri sta aumentando considerevolmente: 

sempre piùpersone ne acquisiscono familiarità, perché maggiore è la sensibilità nei confronti della propria salute ed i benefici evidenti dei datteri, in tal senso, ne incrementano il consumo anno dopo anno.